La Sampdoria viene prima di Giampaolo

Chievo Sampdoria 2-1

La Sampdoria non merita questa miseria.

Umiliata dall’Inter dell’odiato Icardi, rimontata da un Chievo ai minimi storici.

In serie A non si può giocare con un solo modulo e non si può stare in campo con due trequartisti (fuori forma) e una seconda punta.

In serie A nessuno si può permettere di giocare sempre allo stesso modo, ripetendo come un mantra che il collettivo (in realtà l’unico schema) viene prima di tutto e di tutti.

L’allenatore ha l’obbligo professionale (e anche morale nei confronti dei tifosi) di leggere i momenti e le partite e comportarsi di conseguenza.

I giocatori hanno l’obbligo morale nei confronti dei tifosi e della maglia che indossano di essere uomini fino alla fine, e non solo fino alla salvezza o alla convocazione in nazionale.

Se non ci pensano l’allenatore e giocatori, allora deve intervenire la società.

E’ il momento di smettere di giocare alle figurine, in campo e in panchina ora ci vogliamo degli uomini.

Ora basta.

Condividi

Lascio un commento